Jane Austen, Un’ode alla creatività (Parte I)

Nell’arco della sua vita Jane Austen ha scritto dei capolavori immortali, primo fra tutti c’è senza dubbio Orgoglio & Pregiudizio che, nei quasi due secoli da quando fu dato alle stampe, ha conosciuto un continuo successo che dura anche ai nostri giorni: basti pensare che ogni anno solo in Italia se ne vendono in media 35.000 copie!

Attraverso gli anni lo stile unico della scrittrice britannica non ha fatto altro che ampliare sempre più il numero di lettori delle sue opere. Tutto questo successo è certamente dovuto sia alle tematiche trattate dalla scrittrice inglese di fine ‘700, che dal suo coinvolgente stile di scrittura, che le sono valsi il riconoscimento imperituro nel firmamento dei grandi della letteratura inglese.

Anche la sua difficile vita di scrittrice single quarantenne, in un’epoca in cui si ci sposava adolescenti e si restava “casalinghe”, ha fatto da humus alle emozioni e ai sentimenti che tanto caratterizzano la sua produzione. Un quadro chiaro, anche se un po’ romanzato, ce lo dà in proposito il film biografico del 2007 Becoming Jane, con Anne Hathaway (Il Diavolo Veste Prada) e James McAvoy (X-Men).

Questo crogiolo di sentimenti nei suoi sei romanzi non poteva non essere sfruttato dai media contemporanei, sempre alla ricerca di originalità per catturare una nuova fetta di pubblico. Da qui la realizzazione prima di trasposizioni teatrali, poi di sceneggiati per la TV (di cui la BBC detiene il primato assoluto), per poi arrivare al cinema e perfino alla letteratura…

I più famosi e recenti lungometraggi basati su romanzi della Austen sono Ragione & Sentimento (1995), scritto ed interpretato da Emma Thompson (Angels In America), con Hugh Grant (Notting Hill), Alan Rickman (Harry Potter) e Kate Winslet (Divergent); Emma (1996), con Gwyneth Paltrow (Iron Man), Jeremy Northam (I Tudors), Ewan McGregor (Star Wars) ed Alan Cumming (The Good Wife): le musiche hanno valso un Oscar a Rachel Portman; Orgoglio & Pregiudizio (2005), con Matthew Macfadyen (Ripper Street), Donald Sutherland (Hunger Games), Judi Dench (Spectre) e Keira Knightley (Pirati dei Caraibi), lanciata da questo ruolo.

Continua…

Dello stesso argomento:

Orgoglio & Pregiudizio: Miniserie di successo

Le pellicole TV basate sui libri di Jane Austen

Precedente L'indimenticabile saga di Stargate: Ieri Successivo Dai creatori di Castle arriva Take Two