Stephen King e la TV: The Dead Zone

Al giorno d’oggi chiunque, che sia un lettore o meno, conosce Stephen King, prolifico scrittore americano di thriller, e questo grazie soprattutto alle innumerevoli trasposizioni cinematografiche di cui sono stati oggetto molti dei suoi romanzi nel corso degli anni. Oggi, tuttavia, non vi parleremo dei film tratti dalle sue opere, bensì delle serie TV. Infatti, benché in forma minore, anche il piccolo schermo ha avuto la sua dose di Stephen King, soprattutto negli ultimi anni.

Fra gli esempi più recenti e più di successo non si può non ricordare The Dead Zone. Si tratta dell’adattamento di un libro a metà strada tra la fantascienza ed il sovrannaturale in cui si raccontano le vicende di Johnny Smith, insegnante di una piccola cittadina americana, che, dopo essersi risvegliato da un coma di sei anni a seguito di un incidente d’auto, comincia ad avere visioni del futuro e del passato toccando oggetti o persone. Con l’aiuto della sua ex-moglie Sarah, Johnny comincia ad usare le sue abilità per aiutare la polizia nella risoluzione dei crimini.

La serie fu trasmessa su USA Network per sei stagioni, dal 2002 al 2007, ed aveva come protagonista Anthony Michael Hall, visto di recente in Warehouse 13. Lo show aveva alle spalle come studio di produzione la Lionsgate, mentre e manovrare le fila dietro le quinte il produttore Michael Piller, veterano di Star Trek.

Continua…