John Williams: Una vita dedicata alla musica

Chi non conosce l’immenso lavoro di John Williams, compositore americano classe 1932, apprezzato per le sue colonne sonore come quelle di Superman, Indiana Jones, Star Wars, Harry Potter, Lo Squalo, Mamma Ho Perso l’aereo, Schindler’s List, Hook, Jurassic Park, E.T., ecc…? Ma quello che, senza paura di essere smentiti, possiamo definire il più grande compositore di colonne sonore da film del nostro tempo ha realizzato tante di quelle tracce, che qualcuna vi è sicuramente sfuggita…

Facciamo un viaggio indietro nel tempo, quindi, e andiamo all’anno 1978 quando arrivò nelle sale di tutto il mondo Superman. Tutti ne conoscono le note d’apertura, ormai diventate un classico del cinema supereroistico, ma pochi hanno ascoltato il motivo d’amore di Clark e Lois presente nella colonna sonora.
Saltiamo al 1984, anno dell’uscita de Indiana Jones e Il Tempio Maledetto. Pochi sanno che la canzone d’apertura, Anything Goes, cantata in mandarino da Kate Capshaw ed interpretata originariamente da Cole Porter, fu arrangiata da Williams (famoso anche come orchestratore) per fare da cornice ai titoli di testa.

Notevoli anche le tracce Holiday Flight e Main Title tratte rispettivamente da Mamma Ho Perso l’areo del 1990 e da Jurassic Park del 1993. Degli anni ’90 sono anche i grandi successi di Sette Anni in Tibet, Salvate il Soldato Ryan e Star Wars: La Minaccia Fantasma. In particolare in quest’ultimo caso è iniziata la consuetudine di rilasciare un singolo di lancio per ogni colonna sonora: nel 1999 fu Duel Of The Fates, tema principale del primo episodio di Star Wars. La tradizione è stata ripresa negli altri due capitoli cinematografici firmati da George Lucas con Across The Stars e Battle Of The Heroes, rispettivamente dal secondo e terzo episodio (2002 e 2005).

Nel 2001 viene introdotto, con Harry Potter e La Pietra Filosofale, Hedwige’s Theme, motivo principale anche dei film a venire in cui il compositore non era Williams. Originale anche il tema di The Terminal con Tom Hanks del 2004, nonché Memorie di una Geisha del 2005. A partire da questo periodo inizia il rallentamento nell’attività di composizione dovuto per lo più all’avanzare dell’età (85 compiuti lo scorso Febbraio). Ultimo capolavoro, nominato agli Oscar 2016, la colonna sonora di Star Wars: Il Risveglio della Forza.

Concludiamo con qualche chicca: Williams ha musicato tutti i film di Steven Spielberg, eccetto due; è amico di Ennio Morricone, con il quale condivide l’enorme carriera; ha ricevuto più nomination agli Oscar di qualsiasi altro musicista nella storia e ha vinto cinque Academy Award, sette BAFTA, tre Emmy, quattro Golden Globe e ventidue Grammy.