Crea sito

Una profonda riflessione su Icanus…

di:

Vearthel

Riccardo S. Scuto attraverso il suo romanzo, Icanus e La Strega degli Elementi (primo volume delle Cronache di Vearthel), è stato capace di rendere coinvolgente la lettura.

Temi quali amore, odio, ipocrisia, cattiveria, onestà, amicizia, sono sviluppati all’interno di esso e si intersecano con la “magia”, elemento fondamentale del testo e sorpresa! Merita una profonda riflessione alla fine della lettura perché richiama canoni pedagogici facilmente accessibili a tutti.

Sinossi: Icanus è un ragazzo che vive assieme ai genitori nel regno di Vearthel, una landa incantata governata da un rispettato Consiglio di Maghi. Da sempre affascinato da incantesimi e pozioni, nonostante provenga da una modesta famiglia di “non maghi” per nulla avvezza alle arti magiche, al compimento del suo sedicesimo anno di età viene contattato da Vetius, il Preside dell’Accademia di Magia di Vearthel, affinché prosegua gli studi presso il suo rinomato istituto. Il giovane scoprirà così che la scelta dell’anziano mago non è casualmente caduta su di lui: il giorno della sua nascita coincide infatti con un avvenimento molto importante, la capitolazione, a seguito di un violento scontro, della malvagia Strega degli Elementi… Icanus stesso potrebbe dunque essere il Prescelto, l’unico uomo in grado, secondo un’ antica profezia, di sconfiggere di nuovo l’oscura megera, silente da ben sedici anni ma prossima a sconvolgere nuovamente la tranquillità degli abitanti del regno…

Dello stesso argomento:

Recensione di Icanus e La Strega degli Elementi

Riccardo S. Scuto presenta Icanus a Roma!

La Strega degli Elementi, di Riccardo Scuto

In arrivo Icanus e La Strega degli Elementi

I Commenti sono chiusi.