Un magico tuffo nel mito con Cursed…

di:

Recensioni

Con una ricca mitologia alle spalle alla quale attingere e un cast scelto ad hoc, la premiere di Cursed conquista sin dai primi minuti! Lo show di Tom Wheeler e Frank Miller rimaneggia con abilità gli elementi noti del mito arturiano in chiave quasi moderna, con riferimenti a minoranze e soprusi, ma anche a magia paesaggi incontaminati…

Per tutti i delusi dalla cancellazione di Camelot nel 2011, Cursed può ben essere considerato un degno sostituto: il cast di primo livello c’è, così come la storia ricca di colpi di scena. A rubare l’attenzione è naturalmente la protagonista, Katherine Langford (Tredici), che con il suo sguardo magnetico e il carattere da ribelle combattuta ci conquista.

Da non sottovalutare anche il ruolo di Gustaf Skarsgard (Vikings), che con il suo Merlino sembra quasi ispirarsi al Floki interpretato in Vikings. Promettente anche il personaggio interpretato da Daniel Sharman (I Medici), anche se lo vediamo appena nella premiere: ci aspettiamo molto dal Monaco Grigio in questa stagione!

Cursed sembra, quindi, avere tutti gli elementi necessari per conquistarsi la sua fetta di pubblico, dai fan de Le Nebbie di Avalon, a quelli di Merlin, ma lo fa a suo modo, con un taglio “moderno” anche se in un’ambientazione medievale. Non vediamo l’ora di proseguire con gli altri episodi per scoprire come Nimue si trasformerà nella Dama del Lago…

Voto: ⭐️⭐️⭐️⭐️

👉 Trailer

Dello stesso argomento:

La tradizione arturiana rivisitata in Cursed

I Commenti sono chiusi.