Un invito alla visione di McMafia

Alex Godman, cresciuto in Gran Bretagna da genitori russi in esilio, lotta per vivere una vita onesta, libera dalle relazioni mafiose dei suoi genitori. Oltre ai russi, Alex deve affrontare figure oscure del mondo della criminalità organizzata, compresi i cartelli messicani, i signori della droga pakistani e i contrabbandieri dei Balcani.

Queste sono le premesse della recente serie TV, co-produzione BBC e AMC, intitolata McMafia e basata sul romanzo omonimo di Misha Glenny. La prima stagione, composta da 8 episodi, ha debuttato in Gran Bretagna il 1° Gennaio, in contemporanea con l’Italia, dove è stata distribuita dal servizio di streaming Amazon Prime Video

…Negli Stati Uniti è arrivata qualche settimana dopo, il 26 Febbraio, non molto tempo dopo la notizia del rinnovo dello show per una seconda stagione di 8 episodi. La serie TV è interamente in mano a due uomini che, insieme o separatamente, si occupano della produzione esecutiva, della sceneggiatura e della regia: Hossein Amini e James Watkins.

Protagonista assoluto del programma è James Norton, conosciuto ai più per i suoi ruoli in Gratchester e Guerra & Pace. Ad affiancarlo un cast di semi-esordienti, fra cui spiccano: David Strathairn (The Blacklist) e Juliet Rylance (The Knick). Il crime drama è stato girato in diverse località in giro per il mondo, con costi di produzione rilevanti.