Tutto il fascino di Versailles (Parte I)

È di poco tempo fa l’annuncio che lo show di Canal+ Versailles debutterà il prossimo 23 Aprile in Francia con la terza ed ultima stagione. Si tratta di un triste addio per i molti fan della serie di co-produzione franco-canadese che è riuscita a conquistarsi un’ampia fetta di pubblico: ecco come! Seguendo l’ormai consolidata moda di presentare una serie TV d’ambientazione storica con pochi fatti reali e molti elementi romanzati, Versailles ha portato in scena il lusso esorbitante e i drammi che si consumavano alla corte di Luigi XIV mostrando più le vicende personali ed intime che quelle storiche e politiche…

Protagonista principale della serie è un ventottenne Luigi XIV, fra i più noti re di Francia, che vuole sottomettere l’inquieta nobiltà francese al potere reale. Segnato dagli avvenimenti della Fronda, che gli provocano ancora incubi e paure, decide di spostare il suo governo in quello che fu il padiglione di caccia di suo padre. Per attirare, quindi, i nobili alla sua corte in modo da tenerli sotto controllo, il re decide la costruzione di un magnifico castello: Versailles. La reggia diventa un brulicare di uomini e donne mai del tutto sinceri che sorridono e si inchinano per etichetta ma che tramano nell’ombra per raggiungere i propri scopi, trasformando il castello in un pullulare di complotti e di passioni.

Altro protagonista dello show è Phillipe d’Orleans, fratello del re che, contrario al trasferimento da Parigi, è di certo il personaggio più ambiguo e sfaccettato della serie. Soldato e gay dichiarato, patrono delle arti, seguace del buon gusto e delle mode, Phillipe è sempre vissuto all’ombra di Luigi XIV, con il quale porta avanti un rapporto di amore-odio, di rivalità e fedeltà assoluta: Luigi gli è affezionato, ma allo stesso tempo non si fida di lui, come non si fida quasi di nessuno. Il cuore e l’animo di questo re sono il motore di una storia che ne vuole fare un ritratto originale, lontano dalle rappresentazioni convenzionali del Re Sole.

Continua…

Dello stesso argomento:

In TV Aftermath, Versailles e Ash vs. Evil Dead