Riflettendo sul futuro verosimile di Upload…

di:

Recensioni

Il mese scorso è uscita in contemporanea mondiale su Amazon Prime Video la nuova comedy fantascientifica Upload: abbiamo visto il pilota per voi! Tanto per cominciare lo show in 10 episodi ha ben poco di comedy, in quanto attraverso qualche sorriso fa davvero riflettere sul futuro verosimile che potrebbe attendere la razza umana da qui a pochi decenni. Con l’escamotage dell’incidente d’auto, il protagonista, Nathan, viene catapultato in una realtà virtuale presentata come un “upload” di coscienza definitivo ed eterno…

…Al di là delle implicazioni psicologiche di un evento tanto traumatico, si capisce sin dall’incidente che c’è un mistero dietro, qualcosa che ci verrà rivelato solo proseguendo con la visione della serie. Per adesso la premiere ci permette di esplorare questa nuova realtà, con i suoi pro e i suoi contro, facendoci riflettere sulla complessità dell’essere umani pur con una coscienza digitale: catartica in tal senso e la scena finale del pilota. Chiave di volta dello show è sicuramente l’attore protagonista, Robbie Amell.

L’attore, passato da The Tomorrow People a Flash, fino al recente Code 8, sembra perfetto per il ruolo del giovane e avvenente Nathan, scherzoso e allo stesso tempo riflessivo, in grado di passare dai momenti seri a quelli più faceti senza farci minimamente notare nulla. Di fatto la serie è tutta costruita intorno a lui, e il pubblico sembra apprezzare, visto il recente rinnovo per la seconda stagione annunciato da Amazon nello stesso giorno della premiere. Vi consigliamo, quindi, la visione, con la promessa che il resto della stagione non deluderà!

Voto: ⭐️⭐️⭐️

Dello stesso argomento:

Su Amazon arriva la sci-fi comedy Upload

I Commenti sono chiusi.