La storia del fantasy televisivo (Parte III)

Dopo avervi esaurientemente parlato di tutte quelle serie TV fantasy che sono state cancellate o che ce l’hanno fatta, passiamo a visionare le nuove proposte del mondo della televisione che, volenti o nolenti, verranno archiviate in una delle due precedenti categorie…

Probabilmente quella ad avere il futuro più incerto è la serie TV sul ciclo di romanzi supernatural/horror/fantasy di Stephen King The Dark Tower. L’adattamento televisivo si baserà sul quarto libro della serie, La Sfera del Buio, focalizzato da King sui primi anni di Roland Deschain, per il quale sarà necessario un casting per trovare un teenager adatto ad interpretare un più giovane Pistolero. Idris Elba (Luther) ha già firmato per tornare a vestire i panni di Roland Deschain nello show, insieme al giovane Tom Taylor (Legends), nei panni invece di Jake Chambers. Tuttavia il futuro della serie è a rischio visto il flop del film del 2017 che avrebbe dovuto spianargli la strada!

L’annuncio più eclatante riguarda, invece, quello fatto da Amazon Prime Video lo scorso autunno riguardo la realizzazione di una serie TV basata sul noto romanzo di J.R.R. Tolkien Il Signore degli Anelli. E’ stato confermato che non faremo subito la conoscenza di Frodo e compagnia dato che la serie ha intenzione – almeno inizialmente – di focalizzarsi su storie avvenute prima di La Compagnia dell’Anello. Recentemente siamo stati informati sul fatto che lo show avrà un budget da capogiro di 500 milioni di dollari e che Amazon punta a raggiungere il successo de Il Trono di Spade – preso a modello – nonché tutta una serie di eventuali spin-off…

Il primo show ad essere stato annunciato, invece, è probabilmente The Rook, sul quale era stato rivelato nel 2015 che Stephenie Meyer – autrice del ciclo di Twilight – ne sarebbe stata produttore esecutivo. La serie TV, ispirata ai romanzi supernatural dello scrittore australiano Daniel O’Malley, parla di Myfanwy Thomas, membro di un’organizzazione segreta chiamata “Scacchiere”, che tiene sotto controllo tutti i fenomeni paranormali e rischia di essere scossa alle fondamenta da un tradimento. Lo show verrà realizzato dal network Starz e trasmesso su Hulu: non si conosce ancora la data di messa in onda!

Molto atteso è anche l’adattamento dei romanzi di Deborah Harkness A Discovery Of Witches che, con le musiche di Rob Lane e la produzione esecutiva di Julie Garner, promette di essere un altro piccolo gioiellino del fantasy televisivo. Nel cast volti del calibro di Matthew Goode (Downton Abbey), Teresa Palmer (Warm Bodies), Alex Kingston (Arrow) e Lindsay Duncan (The Leftovers). A Discovery Of Witches racconta la storia di Diana Bishop, una giovane storica studiosa di alchimia e una strega, le cui ricerche la portano alla scoperta di un antico manoscritto. Diana resta, così, coinvolta in un’avventura attraverso il tempo per scoprire i segreti del suo passato, incontrando lungo la strada Matthew Clairmont, un professore di genetica e un vampiro con un passato burrascoso del quale s’innamora.

Infine vi parliamo anche di The Outpost, recentemente ordinato da The CW e che dovrebbe debuttare sul piccolo schermo questa estate. La serie, creata da Jonathan Glassner e Dean Devlin, racconta la storia di Green che, dopo la distruzione del suo popolo, scopre di possedere delle speciali abilità che deve imparare a controllare per difendere sé stessa e salvare il mondo da un fanatico dittatore religioso. E questa è solo la punta dell’iceberg! Ci sono in cantiere anche l’adattamento TV di Intervista col Vampiro e quello di Queste Oscure Materie, per cui il futuro del fantasy resta roseo riguardo al numero di programmi in cantiere, ma ci tormenta ancora la domanda: quante di queste produzioni supereranno indenni il giudizio dei network che le trasmettono?

Dello stesso argomento:

La storia del fantasy televisivo (Parte II)

La storia del fantasy televisivo (Parte I)