I viaggi nel tempo nella TV di ieri

La fantascienza classica esiste praticamente da sempre e, dopo serie quali Star Trek o Stargate, ha davvero spaziato in quasi tutti gli ambiti, inclusi i viaggi nel tempo ed i paradossi temporali. Tuttavia non sono molte le serie TV davvero incentrate solo ed esclusivamente sulle tematiche relative al tempo…

Primo esempio che ci viene in mente è, naturalmente, In Viaggio nel Tempo, show della NBC che ha debuttato nel 1989 con parecchio successo. L’antefatto consisteva tutto in un incidente di laboratorio che costringeva il protagonista – interpretato da Scott Bakula (Enterprise) – a saltare nello spazio e nel tempo ogni volta nei panni di una persona diversa che si trovava a sostituire temporaneamente.

Si trattava, in ogni caso, di un pioniere del genere e, solo di recente la televisione ha davvero esplorato a pieno il viaggio nel tempo. Casi emblematici sono di certo a questo proposito Continuum, serie TV canadese conclusasi recentemente che racconta dello scontro tra un gruppo di terroristi anti-corporativi ed una poliziotta che viaggiano indietro nel tempo dall’anno 2077.

A seguire c’è 12 Monkeys, serie del network americano SyFy basata sul film del 1995 di Terry Gilliam L’esercito delle 12 Scimmie, che riesce egregiamente a combinare diversi viaggi nel tempo con una trama coinvolgente. La serie narra le avventure di James Cole, arrivato nel 2015 dall’anno 2043, con la missione di trovare e neutralizzare l’origine della diffusione di un virus mortale che, nel suo tempo, è arrivato a contagiare ed uccidere oltre il 93% della popolazione mondiale. Lo show, purtroppo, è ancora inedito in Italia.

Continua…