Dal manga arriva il fantasy Warrior Nun

di:

News & Eventi

Ispirata all’omonima saga di fumetti manga e creata dal creatore di Continuum Simon Barry, Warrior Nun racconta le vicende della diciannovenne Ava che riceve una nuova opportunità di vita. La giovane, infatti, si risveglia in un obitorio con un artefatto divino incassato nella schiena e scopre di far parte di un antico ordine di suore guerriere che ha il compito di combattere i demoni sulla Terra, mentre forze potenti di Inferno e Paradiso vogliono trovarla e controllarla.

Tra classici problemi adolescenziali, azione, avventura e romanticismo, la protagonista dimostrerà di combattere in nome del bene, anche se non è un angelo. In arrivo in contemporanea mondiale su Netflix il prossimo 2 Luglio, lo show in 10 episodi vedrà il creatore Barry anche in veste di produttore esecutivo, sceneggiatore e regista. La serie, in produzione dal 2018, è stata girata in Spagna con un cast spagnolo, ma con una produzione del tutto americana…

Il manga, Warrior Nun Areala, è firmato da Ben Dunn e pubblicato nel 1994 da Antarctic Press, con una lunga serie di albi conclusasi nel 2002. Prima dell’avvio della serie TV era in lavorazione una trasposizione cinematografica – prima di una trilogia – che avrebbe dovuto coinvolgere Dunn stesso in una rivisitazione più moderna del manga. Simon Barry dirigerà due episodi della prima stagione, incluso il finale, mentre nel cast emergente spicca Liam McMahon (Titanic: Nascita di una Leggenda).

I Commenti sono chiusi.