Carrie Fisher e i progetti futuri di Star Wars

I piani della Disney su Star Wars sembrano procedere bene: Gli Ultimi Jedi è in post-produzione, lo spin-off su Han Solo viene girato proprio in questi giorni e la quarta ed ultima stagione di Star Wars Rebels debutterà il prossimo Autunno su Disney XD. C’è un solo neo in questi grandi piani: la scomparsa di Carrie Fisher. Colpita da infarto lo scorso 23 Dicembre, l’attrice sessantenne ci ha lasciato pochi giorni dopo e, alla sua morte, è subito seguita quella della madre, l’attrice Debbie Reynolds, colpita da un ictus il giorno dopo…

Se il ruolo della Fisher in Il Risveglio della Forza era secondario, nel capitolo VIII la sua presenza dovrebbe avere più peso, stando alle rivelazioni del regista Rian Johnson e alla produttrice Kathleen Kennedy. Tuttavia – ed è proprio questo ad intristire – la sua partecipazione nella nuova trilogia era prevista come un crescendo, con un ruolo predominante nell’ultimo film del 2019. Questo chiaramente non avverrà, né è prevista una sua apparizione in computer grafica, stando sempre alle dichiarazioni di Johnson e della Kennedy, perciò quella che vedremo ne Gli Ultimi Jedi sarà la sua ultima fatica!

Si può dire che tutta la vita della Fisher – nel bene e nel male – ha girato attorno a Star Wars. Il grande successo di Una Nuova Speranza le ha permesso di pubblicare diversi libri, partecipare a film più impegnativi e a produzioni teatrali di Broadway, ma l’ha anche condotta nel tunnel della droga e dell’alcool, nonché nel disturbo bipolare dell’umore…

Spesso, più recentemente, l’attrice scherzava sui suoi anni neri con quel suo tipico atteggiamento a metà tra l’autoironia e la sincerità spudorata, ma lo faceva per aiutare altri ad affrontare – come fece lei stessa – il problema della dipendenza. Recentemente il dolore per la sua scomparsa è stato riacutizzato dalla pubblicazione da parte di Vanity Fair di un numero interamente dedicato al prossimo film della saga di George Lucas, corredato da un ampio servizio fotografico in cui la Fisher spicca come un faro nel buio.

Resta da capire se dovremo davvero dire addio all’amata Principessa Leia (ora Generale), o se all’ultimo momento la Disney cambierà idea su un suo cameo nell’ultimo film. Per adesso non ci resta che aspettare e gustarci ogni singolo fotogramma in cui Carrie Fisher apparirà per l’ultima volta sullo schermo.

Ci vediamo il 13 Dicembre in sala Carrie…

Dello stesso argomento:

…Riparte in Italia Star Wars Rebels 3.5

Nelle librerie c’è Star Wars: I Signori dei Sith

Star Wars: L’apprendista del Lato Oscuro

Un soundtrack digitale per Star Wars Rebels…

Prima di Star Wars Rebels c’è Una Nuova Alba

Sugli scaffali da oggi c’è Star Wars: Tarkin

Tutte le musiche di Star Wars: The Clone Wars

Star Wars Rebels: Recon Missions e la stagione 2

Star Wars Rebels e The Flash si mostrano…

James Luceno firma Star Wars: Darth Plagueis

…In arrivo il prossimo autunno Star Wars Rebels

Le “lost missions” di Star Wars: The Clone Wars

Il soundtrack di Dark Resurrection, Vol. 0

I progetti in corso di Star Wars

Nuovo punto di vista con Star Wars: Identities

Star Wars: Tra animazione, TV e 3D

Dark Resurrection: Il nuovo Lato di Star Wars

The Clone Wars su Cartoon Network

Star Wars e Dark Resurrection…

Star Wars in Concerto